Collagene – la proteina indispensabile per la salute dell’essere umano

La maggior parte delle persone conoscono il collagene (o collageno) perché sanno attraverso spot pubblicitari che è una sostanza contenuta nelle migliori creme antietà. Quello che invece molti non sanno è che il collagene è la proteina che più abbonda nel nostro corpo e si trova sì nella pelle, ma anche nei muscoli, nelle ossa, nei tendini, nei vasi sanguigni e nel nostro sistema digerente.

Perché un nutrizionista come me dovrebbe concentrarsi su questa proteina in particolare? Perché la scienza considera il collagene indispensabile per la salute e il benessere dell’essere umano. Quindi adesso ti spiego le motivazioni per cui anche secondo me è così importante.

Alla scoperta del collagene…

collageneCome ci insegnano gli spot televisivi, la produzione di collagene comincia a diminuire con il passare degli anni. Ma invecchiare non è l’unica cosa che può rallentare questo processo. Anche le cattive abitudini alimentari, l’eccessiva esposizione al sole, il fumo e i problemi digestivi che non consentono una corretta sintesi del collagene, possono causare una riduzione di questa importante proteina. Gli effetti evidenti di questo calo produttivo si hanno con la formazione delle rughe e il rilassamento cutaneo, ma anche con l’aumento dei dolori articolari, la riduzione della capacità di auto guarigione, la fragilità capillare, ecc…

Quasi nessuno sa che nel corpo umano esistono più di 16 tipi diversi di collagene (tipo 1, tipo 2, ecc…), ma la percentuale più alta viene coperta dai collagene di tipo 1, 2 e 3.

Il collagene di tipo 1 è il più abbondante nel nostro corpo ed è componente essenziale di ossa, legamenti, tendini, organi e pelle. Fa anche parte dei vasi sanguigni, della cornea, dei denti e gengive. La sua funzione è quella di aiutare la formazione delle ossa, ma coadiuva anche la guarigione dalle ferite.

Il collagene di tipo 2 serve per la creazione di cartilagine, su cui si basano le nostre articolazioni. La salute dei nostri tessuti connettivi in tutto il corpo dipende dal collagene di tipo 2. Alcuni studi dimostrano che il collagene di tipo 2 può essere benefico per l’artrite reumatoide e altre malattie simili, che non colpiscono solo gli anziani, ma persone di tutte le età.

Il collagene di tipo 3 è un coadiuvante del collagene 1 nel dare alla pelle l’elasticità di cui ha bisogno. Forma anche parte dei vasi sanguigni e dei tessuti del cuore e una sua carenza è collegata a una maggior probabilità di rottura dei vasi e morte precoce negli animali (qui lo studio).

Ci sono poi altri tipi di collagene, tutti molto importanti, ma cito in particolare il tipo 10, che è benefico per la guarigione dalle lesioni articolari e dalle fratture ossee.

Gli amminoacidi del collagene

Il collagene contiene amminoacidi di vario genere tra cui l’arginina, glutammina, glicina e prolina che sono contenuti normalmente nelle carni provenienti da animali allevati al pascolo, ma quasi assenti nella carne che normalmente compriamo al supermercato.

L’arginina nel nostro organismo viene trasformata in ossido nitrico, essenziale per la salute del cuore, la circolazione sanguigna, la pressione arteriosa, il sistema immunitario e anche per la libido maschile.

La glutammina è considerata uno degli aminoacidi più importanti e ha proprietà benefiche contro l’ansia, l’insonnia, il disturbo dell’attenzione, i disturbi digestivi, la debilitazione del sistema immunitario e la mancanza di energie.

La glicina è l’amminoacido più piccolo che garantisce il corretto funzionamento cellulare, mantenendo il nostro organismo più in forma e più giovane. La prolina infine migliora la salute del nostro sistema cardiocircolatorio.

Quali sono i benefici di una corretta produzione e/o integrazione di collagene?

Ora che hai capito un po’ di più cos’è il collagene, andiamo al sodo e parliamo dei principali benefici che la corretta produzione o integrazione di questa proteina può dare.

  1. Migliora la salute di pelle, unghie, capelli e denti: questo è il beneficio più ‘scontato’, quello che tutti coloro che guardano la TV sanno già da tempo. Se la perdita di collagene vuol dire avere maggiori difetti cutanei, un aumento dei livelli porta al ringiovanimento dermico, un miglior rinnovamento cellulare e una maggiore capacità di rigenerazione della pelle. Si riducono anche cellulite e smagliature e tutto l’aspetto estetico ne trae giovamento. Anche unghie, capelli e denti diventano più forti. Sembra infatti che unghie che si sfaldano, perdita di capelli e infiammazione dentale possono avere come causa comune la carenza di collagene. Uno studio in particolare ha evidenziato che il collagene di tipo 6 promuove la ricrescita di capelli e migliora lo stato delle malattie del cuoio capelluto.

  2. Aumenta il metabolismo e conseguentemente l’energia: la sopracitata glicina aiuta la formazione di massa magra e a convertire i nutrienti essenziali in energia. La conseguenza è un aumento del metabolismo che oltre a far perdere peso assicura una maggiore vitalità e reattività.

  3. Previene l’arteriosclerosi e promuove la salute cardiovascolare: come abbiamo visto gli aminoacidi presenti nel collagene hanno svariati benefici per la circolazione. La prolina ripara i tessuti, controlla la pressione e previene l’accumulo di placche arteriosclerotiche, mentre l’arginina migliora la vasodilatazione dei vasi sanguigni.

  4. Aiuta a disintossicare il fegato: la glicina aiuta il fegato a sbarazzarsi delle sostante nocive, migliorando il flusso sanguigno e di conseguenza tutto il funzionamento dell’organismo. Il collagene risulta utile per minimizzare i danni quando per qualche motivo ingeriamo sostate nocive per il fegato (alcol, tossine, ecc…).

  5. Riduce i dolori e migliora la capacità articolare: il collagene è la proteina che permette che le articolazioni si muovano più facilmente, evita la rigidità e riduce i dolori articolari. Alcuni studi indicano che alti livelli di collagene riducono addirittura il deterioramento articolare. Ci sono anche interessanti studi in cui i pazienti con artrite reumatoide hanno trovato sollievo dai dolori dati da questa malattia autoimmune. Questo altro studio invece ha dimostrato che l’integrazione di collagene ha dato miglioramenti sostanziali nelle persone con osteoartrite e dolori articolari in tutte le normali attività quotidiane.

  6. Aiuta a risolvere la permeabilità intestinale e coadiuva la guarigione dalle malattie gastrointestinali: ho già parlato della permeabilità intestinale e di come questa ‘falla’ possa provocare svariati disturbi causando alti livelli di infiammazione che generalmente non avvengono in chi ha un intestino sano. Il collagene con i suoi aminoacidi aiuta a curare la leaky gut, riparando le pareti cellulari danneggiate. Inoltre i pazienti affetti da malattie come la colite ulcerosa, il morbo di Crohn, l’intestino irritabile e simili hanno una riduzione significativa dei sintomi e un miglioramento generale delle proprie condizioni integrando questa proteina.

La migliore maniera di integrare il collagene

Non c’è molto da dire in questo paragrafo, devi solo andare a leggere un mio articolo specifico e le ricette attinenti. Il miglior modo per integrare il collagene è infatti tramite il brodo di ossa, fatto come si deve, molto ricco di questa importantissima proteina.

Il brodo di ossa è infatti consigliato per riparare la permeabilità intestinale, per disintossicarsi e può anche aiutare a ridurre i danni al fegato in chi ha problemi epatici sia acuti che cronici (qui lo studio).

E poi entrano in gioco i grassi. So che può sembrare strano perché ci è sempre stato detto il contrario, ma invece i grassi, quelli di cui parlo qui, hanno un ruolo importante nella sintesi di collagene. Olio di oliva, olio di cocco, tutto ciò che contiene Omega 3 in particolare il pesce, poi la carne grass fed, le uova del contadino, ecc…

Infine sono importanti tutti gli altri alimenti che aiutano la sintesi del collagene. Quindi tutto ciò che è ricco di lisina, prolina, vitamina C, favorisce la produzione di questa proteina.

Gli integratori che si comprano in farmacia oppure online possono essere un’alternativa, ma se è possibile, è sempre meglio integrare attraverso il cibo.

Conclusioni: il collagene e l’intestino

Come abbiamo visto il collagene è una proteina molto utile anche per l’intestino. Per essere sintetizzato correttamente è necessario però che l’intestino sia ben funzionante. Sembra essere un serpente che si morde la coda e apparentemente è così. Il modo però di uscire da questo circolo vizioso esiste.

Per chi è sano e ha problemi passeggeri anche una semplice assunzione di brodo di ossa può essere sufficiente per godere dei benefici del collagene. Se invece rientri tra le persone che hanno un intestino indebolito e malandato, la strada può essere più complessa. Ti serve l’aiuto di qualcuno che ti indirizzi verso il giusto percorso e poi dovrai metterci impegno e volontà, ma sono sicuro che anche tu riuscirai a raggiungere l’obiettivo di salute che hai in mente.

6 risposte a “Collagene – la proteina indispensabile per la salute dell’essere umano”

  1. Interessante articolo.
    Le chiedo cortesemente quali possono essere fonti compatibili per un vegetariano, che siano quantitativamente interessanti (contesto morbo di crohn).

    1. Il collagene non si trova solo nel midollo dei bovini ma anche nel pesce e pollo… semplicemente il midollo osseo bovino ne è più ricco.

  2. […] avevo anticipato nell’articolo del collagene, ecco oggi la ricetta (e qualche informazione) su questo portentoso piatto coreano: il […]

  3. […] Rendere il tessuto connettivo più forte e flessibile – il collagene di cui ho parlato qui, è una proteina essenziale per questo obiettivo. Quando il tessuto connettivo manca di resistenza […]

  4. […] generale osseo. Grazie alla gelatina del brodo di ossa, che ha un alto contenuto di collagene (qui un articolo sulla sua importanza), il nostro organismo riesce da una parte a ripristinare la […]

  5. […] la perdita della proteina collagene dalle ossa. Paradossalmente, questa perdita di collagene è fortemente legata ai bassi livelli di acido ortosilicico e all’acido ascorbico (vitamina […]

Lascia un commento