succo d'arancia fermentato

Succo d’Arancia Fermentato: Una Gustosa Bibita Probiotica

Succo d’arancia fermentato: cosa penseresti se ti dicessi che originariamente l’aranciata era proprio una bibitasucco d'arancia fermentato fermentata e non la bevanda zuccherata che tutti conosciamo oggi? Sembra incredibile, lo so. Molte cose che facevano bene in passato sono completamente cambiate, fino a diventare addirittura qualcosa di nocivo per la nostra salute. I succhi di frutta presenti in commercio sono o molto zuccherati, o altrimenti sono acqua con sapore alla frutta aggiunto (o anche una combinazione di queste due cose).

Quello che ti sto proponendo invece è un ottimo modo per gustarti i benefici delle bevande probiotiche: il succo d’arancia fermentato. Buono, genuino, sano e senza zucchero!

 

Ingredienti e materiali disponibili

  • 9 arance grandi o 15 arance piccole, meglio se di origine biologica;
  • 1-2 cucchiaini di estratto di arance;
  • 1/4 di cucchiaino di sale marino non raffinato;
  • 60 mL di siero del latte o 1 bustina di  grani di Kefir;
  • 1 bottiglia di 2 Litri di vetro;
  • 1 spremiagrumi.

Istruzioni per il succo d’arancia fermentato

  1. Spremi tutte le arance per riuscire a produrre circa 1 litro di succo.
  2. Aggiungi acqua per riempire la bottiglia da 2 litri, ma non fino all’orlo.
  3. Metti il sale e aggiungi l’estratto di arancia.
  4. Aggiungi infine il siero del latte o i grani di Kefir.

In seguito dovrai tappare la bottiglia, ma non ermeticamente (puoi per esempio corpirla con un tovagliolo serrandolo con un elstico). Riponi la bottiglia in un posto dove goda di una temperatura ambiente. Inoltre non esporla troppo alla luce, l’ideale sarebbe dentro una dispensa o in un mobiletto della cucina. Dopo 2 giorni, metti la bottiglia in frigorifero e una volta fresca sarà pronta per sostituire l’aranciata che sei abituato a bere, che, a differenza di questa, non ti apporta nessun beneficio. Sai già quanto sono importanti per il nostro intestino, cibi e bibite fermentati, giusto?

7 commenti
    • Shantih Coro
      Shantih Coro dice:

      Le funzioni principali del sale marino integrale, quindi non raffinato sono:

      1-Digestione di proteine e carboidrati
      2-Sviluppo del cervello
      3-Funzionamento delle ghiandole surrenali
      4-Metabolismo cellulare

      Questi benefici non li abbiamo nel sale raffinato (bianco), in quanto contiene solo sodio e alluminio.

      Rispondi
  1. giancarlo
    giancarlo dice:

    a casa mia si è sempre fatto…..4 litri di spremuta di arancia. un chilo di zucchero un panetto di lievito di birra. dopo fermentazione si ottiene un vino asciutto, per niente zuccherino anzi amarastro gradevole, profumatissimo ed alcolico da far paura. vino di arance…lo adoro

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *