Salsa fermentata per antipasto: sapore e benefici sui tuoi piatti

Preparare in casa una salsa fermentata è il modo perfetto di unire sapore e benefici ai tuoi antipasti o ai tuoi piatti in generale. Isalsa fermentata miei pazienti sanno quanto io ci tenga ai cibi e le bibite fermentate. Imparare a farli è fondamentale, ma a dire il vero, la maggior parte di questi sono molto semplici da eseguire e non bisogna essere degli chef.

Ecco il perché di questa ricetta per la salsa fermentata. Come tutti i cibi simili, anche questa aiuta a migliorare la tua digestione e i tuoi problemi intestinali. Puoi variare leggermente gli ingredienti (in particolar modo le spezie), ma per mantenere le sue proprietà ti consiglio di utilizzare quelli della ricetta originale qui sotto.

Ingredienti:

  • 1/2 cucchiaino di cultura o 2 cucchiai di siero del latte;
  • 2 grossi pomodori di agricoltura biologica tagliati a dadi;
  • 1 peperone tritato;
  • 2 cucchiaini di cumino;
  • 2 spicchi d’aglio tritati;
  • 1/2 grossa cipolla tritata;
  • 35 gr. di prezzemolo o coriandolo tritato;
  • 1/8 cucchiaino di peperoncino cayenne o secondo il tuo gusto personale (solo se vi piace piccante);
  • Sale marino non raffinato secondo il proprio gusto.

Procedimento per la salsa fermentata

  1. Metti tutti gli ingredienti nel frullatore, tritali e assicurati che siano ben amalgamati.
  2. Prendi la salsa ottenuta e mettila in un contenitore di vetro. Coprilo con un tovagliolo pulito e chiudilo con un elastico.
  3. Lascia il contenitore con la salsa per 2 giorni a fermentare a temperatura ambiente e al riparo dalla luce diretta.
  4. Passato questo periodo di tempo, metti la salsa fermentata in frigorifero. Durerà almeno 6 mesi.

 

Conclusione
Se stai cercando di risolvere i tuoi problemi digestivi, è importante che tutte le volte che mangi ci siano a portata di mano cibi o bevande fermentati per la massima digeribilità. La salsa fermentata è una ottima maniera di accompagnare gli antipasti o anche per fare degli spuntini gustosi e salutari.

2 commenti
  1. daniela
    daniela dice:

    Ma non é pericoloso tenere un alimento fuori dal frigo per 2 giorni?! Io ho fatto la passata e non so cosa é successo… ha fatto il vuoto ma dopo 2 giorni il tappo si é gonfiato e come ho aperto i barattoli una parte di sugo é uscito… Non aveva ne brutto odore ne brutto sapore… Quindi secondo voi posso utilizzarlo… Magari dopo ricottura? È solo un alimento fermentato o puo’ essere dannoso? Come faccio a capirlo?

    Rispondi
    • Shantih Coro
      Shantih Coro dice:

      Quando non esisteva il frigo la fermentazione era il metodo utilizzato per conservare gli alimenti. Al contrario gli alimenti non fermentati se lasciati troppo a lungo fuori dal frigo, marciscono

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *