carne grass fed

Carne grass fed e carne proveniente da animali alimentati a grano

Si sente sempre più spesso parlare di carne grass fed, ossia carne proveniente da animali allevati a pascolo (alimentate quindi ad erba). Ma è davvero così importante sapere cosa ha mangiato quello che noi mangiamo? Ebbene sì, perché il modo in cui le mucche (e gli animali in generale) vengono alimentati può avere un effettocarne grass fed importante sulla composizione dei nutrienti della carne bovina (e di quella in generale, come quella di pollo di cui parlo qui).

I bovini di oggi sono spesso alimentati con mais e soia, mentre quelli che abbiamo mangiato in tutta l’evoluzione pascolavano liberi e mangiavano solo erba.

Molti studi hanno dimostrato che le sostanze nutritive del manzo possono variare a seconda di ciò che le mucche mangiano. È importante non solo ciò che mangiamo noi, ma conta anche ciò che i cibi che mangiamo, mangiano.

La differenza tra la carne grass fed e quella proveniente da animali alimentati a grano

I vitelli nascono in primavera, bevono il latte dalle loro madri e sono quindi autorizzati a pascolare liberi e mangiare l’erba, arbusti o qualunque pianta commestibile che trovano nel loro ambiente.

Questo continua per circa 6 a 12 mesi. Dopo di che, le mucche allevate “convenzionalmente” vengono spostate nei recinti.

Gli allevamenti a larga scala sono chiamati Concentrated Animal Feeding Operations (CAFOs), tendono ad essere luoghi davvero sgradevoli, maleodoranti, sovraffollati, in condizioni igieniche piuttosto discutibili e gli animali subiscono molti abusi a dir poco atroci.

Lì, le mucche vengono rapidamente ingrassate con mangimi a base di cereali, di solito a base di soia o mais.

Alle mucche allevate convenzionalmente sono spesso somministrati farmaci e ormoni per crescere più velocemente, così come gli antibiotici per sopravvivere alle condizioni di vita non igieniche. Le vacche vivono lì per un paio di mesi e sono poi spostate nella fabbrica per la macellazione al contrario delle mucche che passano la maggior parte della loro vita al pascolo. Per queste ragioni, la carne che mangiamo proviene spesso da animali malati.

Naturalmente, questo non è davvero così semplice e le diverse pratiche di alimentazione sono complicate e varie. Il termine grass fed non è nemmeno così chiaramente definito perché si intende “nutriti con erba”, ma in generale, con carne grass fed si indica quella proveniente dalle mucche al pascolo che mangiano erba, vivono una vita ‘normale’ e hanno un normale processo di crescita. Le mucche degli allevamenti intensivi invece vengono alimentate con cereali (soprattutto), hanno una dieta innaturale a base di mais e soia e questo rende il tratto digestivo delle mucche molto acido. Di conseguenza di ha una maggiore proliferazione batterica, in particolare di escherichia coli. E di qui poi l’uso massiccio di antibiotici per curarle.

Una differente composizione di acidi grassi

Siamo ciò che mangiamo è applicabile anche alla carne di cui ci cibiamo.

Ciò che una mucca mangia può avere un effetto importante sulla composizione nutrizionale della carne bovina. Ciò è particolarmente evidente quando si tratta della composizione in acidi grassi.

La carne grass fed di solito contiene meno grassi totali rispetto a quella del manzo nutrito a cereali, il che significa che grammo per grammo, il manzo nutrito con erba contiene meno calorie.

Oltre a questo, la composizione degli acidi grassi è molto diversa ed è dove brilla la carne bovina di animali al pascolo:

  • grassi saturi e monosaturi – il manzo nutrito con erba ha quantità simili, o poco meno, di grassi saturi e monoinsaturi rispetto a quello nutrito a cereali;

  • grassi polinsaturi omega 6 – il manzo nutrito a cereali contiene più omega-6 della carne grass fed;

  • grassi polinsaturi Omega 3 – qui è dove il manzo nutrito con erba fa davvero una grande differenza, perché contiene fino a 5 volte più Omega-3

  • acido linoleico coniugato (CLA) – il manzo nutrito con erba contiene circa il doppio di CLA rispetto a quello nutrito con cereali. Questo acido grasso ha proprietà protettive contro il cancro.

Se non non è possibile mangiare carne grass fed, allora è una buona idea di mangiare pesce grasso non d’allevamento almeno due volte alla settimana e integrare con olio di pesce per compensare gli Omega-3.

Mangiare carne grass fed e quella biologica è la stessa cosa?

La maggior parte delle persone quando pensano alla carne biologica, si immaginano mucche pascolando sulle Alpi, ma in realtà non è così. L’unica differenza tra la carne biologica e quella che si compra normalmente nei supermercati è che la prima proviene da animali alimentati con cereali biologici, ma a livello nutrizionale e come caratteristiche sono esattamente la stessa cosa. Questo perché gli animali vivono più o meno nelle medesime condizioni e vengono alimentati con mangimi a base di mais e soia biologici invece che i convenzionali. La cosa buona del mangiare carne biologica è che gli animali non vengono iniettati con ormoni e antibiotici, ma è ben lontana dalle caratteristiche della carne grass fed.

La carne rossa è molto nutriente e quella proveniente da animali al pascolo lo è ancora di più

Gli esseri umani hanno mangiato carne attraverso l’evoluzione e il nostro corpo è ben attrezzato per digerire e assorbire le sostanze nutritive da carne.

Le popolazioni di cacciatori-raccoglitori tradizionali come i Masai e Inuit hanno ottenuto la maggior parte delle loro calorie dalla carne a pascolo e dai prodotti animali e sono rimasti in ottima salute.

Questo perché la carne non solo è ricca di proteine, ma anche di molti altri nutrienti.

La carne di manzo è ricca di vitamina B12, B6 e B3. È anche molto ricca di ferro altamente biodisponibile, selenio e zinco. La carne contiene una certa quantità di quasi tutti i nutrienti di cui gli esseri umani hanno bisogno per sopravvivere.

La carne contiene anche proteine di alta qualità e vari nutrienti meno conosciuti come la creatina e carnosina, che sono molto importanti per i nostri muscoli e cervello.

Tuttavia , il manzo al pascolo che si alimenta con erba è ancora più nutriente, infatti contiene più:

  • vitamina A – contiene carotenoidi precursori della vitamina A, come il beta – carotene;

  • vitamina E – questo è un antiossidante che si trova nelle vostre membrane cellulari e li protegge dall’ossidazione;

  • micronutrienti – contiene più di potassio, ferro, zinco, fosforo e sodio;

  • CLA, Omega 3 e antiossidanti – come anzidetto, la carne a pascolo e’ più ricca di CLA, antiossidanti e acidi grassi antinfiammatori.

È necessario mangiare carne grass fed?

È importante tenere a mente che anche il manzo allevato in maniera convenzionale (quindi non l’allevamento intensivo), ma nutrito con cereali è comunque molto sano.

Fino a quando non cuocete troppo il vostro manzo o a temperature elevate (che può formare composti dannosi), allora rimane un alimento nutriente che dovrebbe essere una parte normale della vostra alimentazione – anche se ha ricevuto una cattiva pubblicità dai media e medici senza motivi fondati.

La carne di manzo nutrito con grano è però comunque ricca di acidi grassi infiammatori Omega 6 e povera di quelli antiinfiammatori Omega 3 ed è quindi importante non consumarne eccessivamente.

Conclusione

Nonostante tutte le controversie in nutrizione, la maggior parte delle persone stanno cominciando ad accettare che la cosa più importante è “mangiare cibo vero“!

E mi piace l’idea di aggiungere un ulteriore passaggio: “mangiamo cibo vero che mangia cibo vero”.

Mangiare carne grass fed non solo è più salutare e porta vantaggi al nostro ambiente, ma anche più etico in quanto gli animali che “vivono” negli allevamenti intensivi sono maltrattati, soffrono e sono vittime di atti di violenza osceni di cui non dobbiamo essere partecipi.

Riferimenti:

  • Ponnampalan EN. Effect of feeding systems on omega-3 fatty acids, conjugated linoleic acid and trans fatty acids in Australian beef cuts: potential impact on human health. Asia Pac J Clin Nutr. 2006;15(1):21-9
  • Leheska JM. Effects of conventional and grass-feeding systems on the nutrient composition of beef. J Anim Sci. 2008 Dec;86(12):3575-85
  • Whigham LD. Efficacy of conjugated linoleic acid for reducing fat mass: a meta-analysis in humans. Am J Clin Nutr. 2007 May;85(5):1203-11
  • Mann GV. Cardiovascular disease in the masai. Am J Ather Res. Volume 4, Issue 4, 8 July 1964, Pages 289–312
  • Dewailly E. n3 Fatty acids and cardiovascular disease risk factors among the Inuit of Nunavik. Am J Clin Nutr 2001;74:464–73
  • Leheska JM. Effects of conventional and grass-feeding systems on the nutrient composition of beef.  Am J Anim Sci. Vol. 86 No. 12, p. 3575-3585
9 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] la carne deve essere non proveniente da allevamenti di tipo intensivo, ma da animali allevati al pascolo. […]

  2. […] che è essenziale mangiare carne e organi provenienti da animali che sono stati allevati al pascolo senza ormoni, antibiotici e mangimi […]

  3. […] oggi, in Europa, solo la podolica effettua la transumanza ogni anno in cerca di erba fresca nel periodo […]

  4. […] trovare sotto forma di acido arachidonico e acido gamma linoleico nelle uova, nel burro e nella carne proveniente da animali alimentati al pascolo, ma anche nell’olio di borraggine, nell’olio di canapa e nel ribes nero. Questi alimenti […]

  5. […] La carne di pollo (e ovviamente anche quella proveniente da qualsiasi altro animale, come spiego qui) di questi allevatori sarà di alta qualità, sana e di basso impatto […]

  6. […] intensivo, i cosiddetti grassfed. Questo perché solo così ci si assicura il pieno di nutrienti! Qui troverai un post dove ne parlo più a […]

  7. […] carne però, nonostante non sia la prima volta che parlo di un qualcosa di simile, ho ancora alcune cose da spiegarti ed è proprio quello che sto per […]

  8. […] organismo), quindi hanno un maggior valore biologico. Si assumono da pesce non d’allevamento, carne da allevamento non intensivo, latticini da latte crudo da animali al pascolo e dalle uova di galline allevate all’aperto. […]

  9. […] fondamentale, se si vuole migliorare lo stato dell’intestino e la salute generale, acquistare carne da animali al pascolo). L’abuso di antibiotici porta allo sviluppo di superbatteri resistenti agli antibiotici, che […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *