Latte Crudo vs Latte Pastorizzato: Studi, Ricerche e Verità

latte crudoRicordo di aver sofferto di colite fin da piccolissimo e che bere anche qualche sorso di latte, cappuccino o ancora peggio latte caldo al bar, mi creava dei mal di pancia atroci. Eppure, quando tutte le estati mio padre ci portava in montagna, compravamo il latte crudo dai pastori e non mi creava nessun problema. Questo fino al momento in cui veniva bollito e allora sì che arrivavano di nuovo mal di pancia e diarrea.

Ippocrate, il padre della medicina moderna, descrive il latte come “il cibo perfetto“. Contemporaneamente una delle più prestigiose cliniche negli Stati Uniti, la Mayo Clinic, agli inizi del 1900, creò la dieta del latte crudo per eradicare la tubercolosi e prevenire il cancro. Gli studi scientifici ne decantavano i benefici per il suo contenuto di calcio.

Eppure il latte che veniva descritto da Ippocrate o utilizzato dalla Mayo Clinic, è ben diverso da quello che arriva sulle tavole della maggior parte degli italiani, a tal punto che possiamo dire che si tratta di un alimento completamente differente. A prescindere da questo, molte persone con problemi digestivi non possono tollerare i latticini che, oggi come oggi, occupano i primi posti in vetta alle classifiche delle allergie alimentari e molti studi stanno dimostrando che forse non è un alimento che fa poi così bene, specialmente per chi soffre di problemi gastrointestinali e alle articolazioni.

Questo perché il latte che arriva sulle nostre tavole, anche quello biologico, non è vero latte, ma un prodotto industriale.

Il Latte Crudo È Più Nutriente Di Quello Pastorizzato

 latte crudo

Il Latte Crudo Ha Molti Benefici

 

 latte crudo

Rischi Sul Consumo Di Latte Crudo

Il latte crudo è stato consumato per oltre 30.000 anni senza nessun problema fino agli inizi del XX secolo, quando vi furono delle contaminazioni di latte crudo dovute alle scarse condizioni igieniche dei pastori.

Oggigiorno, il latte crudo non viene più munto a mano come si faceva un tempo (per lo meno nelle grandi città), ma viene prodotto utilizzando le migliori tecnologie moderne. Nell’ultimo anno, in Italia, il Piemonte che è la regione che produce più latte crudo in assoluto, dei 1000 controlli fatti nessuno ha confermato contaminazioni di nessun tipo. Questo è dovuto in parte alle tecnologie moderne che lo hanno reso più sicuro, le continue ispezioni, ma sopratutto il fatto che il latte crudo contiene probiotici protettivi contro le contaminazioni, un po’ come succede nell’intestino con la flora intestinale.

Un’intera sezione della FDA, il sito della US Food and Drug Administration è dedicato a mettere in guardia gli americani sui ‘pericoli’ del latte crudo e anche gli enti sanitari italiani, non sono diversi. Eppure molte persone che lo vogliano o no, consumano il latte crudo tutti i giorni, in quanto molti formaggi artigianali come l’asiago, il parmigiano e i migliori formaggi vengono fatti con il latte crudo.

Negli Stati Uniti sono poco più di 115 le persone all’anno che si ammalano per il latte crudo, in media, su 10 milioni che lo bevono… in un paese dove vi sono 9 milioni di persone che si ammalano di malattie di trasmissione alimentare annualmente.

È possibile ammalarsi bevendo il latte crudo?

Assolutamente sì! Ma è anche possibile ammalarsi mangiando un’insalata, un svizzera o un cesto di frutta. In realtà, è molto più probabile venire infettati da una malattia di origine alimentare quando si mangia qualsiasi alimento, ma molto meno dal latte crudo di alta qualità, grazie all’ecosistema di batteri benefici che contiene.

Negli Stati Uniti i mezzi di informazione o le agenzie governative stesse divulgano informazioni in maniera non corretta. Se domani vi fosse una contaminazione della lattuga, le persone non si preoccuperebbero molto, ma se fosse il latte crudo vedremo titoli a caratteri cubitali ovunque sui giornali e televisione.

Nel 2015, nello stato della California, 2 morti furono dichiarate essere dovute all’assunzione di latte crudo. Fu fatta in seguito un’investigazione e questo quanto risultò: “I dati che abbiamo ricevuto dal Center for Disease Control (CDC) hanno dimostrato che in realtà non vi era stata nessuna morte causata dal latte crudo. Le due morti sono state causate da formaggio illegale messicano non da un luogo certificato in America“.

Perché le agenzie sanitarie persistono nella pubblicazione di queste informazioni errate? Negli Stati Uniti, le ultime persone a morire a causa del latte, lo sono state per quello pastorizzato nelle aziende Whittier, nel 2007, non da latte crudo.

In California, dove il latte crudo viene venduto anche nei negozi, il marchio Organic Pasture, il più grosso produttore di latte crudo in tutti gli Stati Uniti, in 37 anni di produzione, non ha mai avuto richiami per il suo latte.

latte crudo

Il Latte Che Viene Pastorizzato Non Potrebbe Essere Bevuto Crudo

latte crudoIl latte che viene pastorizzato proviene da animali che vivono in condizioni igieniche discutibili, in spazi sovraffollati, alimentati con soia, mais, cemento, patate di plastica, e quant’altro di innaturale possiate pensare, i quali cambiano totalmente l’ecosistema di questi poveri animali causando una proliferazione batterica di sostanze patogene. Vengono quindi regolarmente iniettati con antibiotici, ormoni e ormoni della crescita.

Gli animali che vengono munti, generalmente non superano i 42 mesi di vita. Vengono munti ininterrottamente quotidianamente e sviluppano mastite il cui pus può contaminare il latte.

Tutto questo non solo altera gli acidi grassi di questi poveri animali, ma soprattutto la loro flora batterica e inoltre avviene la proliferazione del famoso battere E Coli 0157 e altri organismi patogeni, si crea in poche parole una disbiosi intestinale. È come costringere un leone a mangiare erba! Gli stessi escrementi di questi animali malati vengono poi utilizzati come fertilizzanti per frutta e verdura… poi ci si sorprende se di tanto in tanto vengono richiamati perché contaminati. Per queste ragioni, il latte destinato alla pastorizzazione, deve assolutamente venire pastorizzato.

Il latte crudo, invece proviene da animali che vivono nei pascoli, ruminando liberamente erba, vivono felicemente fino a 15 anni, si ruotano gli animali che vengono munti e le condizioni igieniche sono decisamente superiori.

Bere il latte crudo non solo è una scelta migliore per l’intestino e la salute, ma è anche un modo per rispettare gli animali a cui viene consentito di vivere in modo dignitoso e non di essere trattati come oggetti produttori di latte.

Lo stesso metodo viene utilizzato per la carne da macello. Gli escrementi di questi animali, tutt’altro che sani, vengono utilizzati come fertilizzante per frutta e verdura. E anche in questo caso… poi ci sorprendiamo se di tanto in tanto viene trovato l’ E. Coli O157 nella verdura.

Per vedere come viene prodotto il latte crudo, guarda il video sottostante:

Benefici Del Latte Crudo Per Le Allergie

Gli studi ora stanno dimostrando che i bambini che bevono latte crudo hanno il 50% in meno di probabilità di sviluppare allergie e il 41% meno di sviluppare asma rispetto agli altri bambini che bevono latte pastorizzato.

Lo studio pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology è stato condotto su 8.000 bambini ed i ricercatori ritengono che bevendo il latte crudo si siano “naturalmente immunizzati“. Alla stessa conclusione è arrivato uno studio pubblicato sull’European Journal of Clinical Nutrition.

Nutrienti come probiotici, la vitamina D, le immunoglobuline (anticorpi) e il siero che stabilizza le cellule mastociti contenuti nel latte crudo naturalmente, ma non in quello pastorizzato, rafforzano il sistema immunitario e riducono il rischio di allergie nei bambini e negli adulti.

Per usufruire di tali benefici il latte crudo non deve essere bollito altrimenti si avrà un latte pastorizzato di qualità migliore, ma che annulla i benefici del consumare latte crudo.

Se Il Latte Crudo Fa Bene Perché Ci Viene Detto Che Fa Male?

Si può rispondere a questa domanda, in una sola parola: interessi.
Quando si pastorizza il latte, dura varie settimane fino a mesi nel caso di quello ultrapastorizzato. Forse non sai che il latte ultrapastorizzato non ha neanche bisogno di essere messo in frigo perché non è un alimento, ma acqua colorata.

Creare un’operazione per la realizzazione di latte crudo di produzione a larga scala è fattibilissimo, ma richiede di prendersi cura degli animali invece di trattarli come oggetti e accorgimenti che non sono necessari negli allevamenti intensivi, in quanto la pastorizzazione elimina le lacune di questo tipo di produzione.

Il latte biologico è superiore al latte del supermercato in quanto gli animali non vengono iniettati con ormoni e antibiotici, ma abbiamo gli stessi problemi associati con la pastorizzazione del latte regolare.

Il Latte Crudo E I Problemi Digestivi

Coloro che hanno intolleranza al lattosio non tollerano il latte, ma la maggior parte di queste persone non ha nessun problema con il latte crudo, in quanto è un alimento predigerito che contiene gli enzimi necessari per predigerire il lattosio.

Altre persone con problemi digestivi più gravi come il Morbo di Crohn, la Colite Ulcerosa e la Celiachia non possono comunque tollerare il latte crudo negli stadi iniziali della dieta, ma possono tollerare Burro Crudo, il Kefir Crudo, lo Yogurt Crudo e la Panna Acida Cruda fermentati per 24 ore. Nei casi più gravi dove nessun prodotto latteo è tollerato, succede a causa della caseina, una proteina dei prodotti caseari che non viene tollerata. Continuando però a lavorare duramente sulla dieta, eventualmente i tessuti intestinali inizieranno a rimarginare e la caseina non sarà più un problema.

Il Latte Crudo Va Bollito?

Tutti gli enzimi, cofattori, batteri e alcuni nutrienti, così come la predigeribilità del latte crudo vengono distrutti dal calore, quindi consiglio di utilizzare il latte crudo CERTIFICATO.

Per chi è comunque scoraggiato dall’assunzione di latte crudo, consiglio di comprarlo e di portarlo a una delicata ebollizione per pochi secondi, lasciarlo raffreddare ed utilizzarlo (incluso la panna), come si farebbe con il latte normale o per la fermentazione. In questo modo, avrete almeno un latte proveniente da animali al pascolo, nutriti ad erba e con un profilo nutrizionale nettamente superiore e più salutare.

Conclusioni

Quando si parla di latticini, per me, la mia famiglia e i miei pazienti, consiglio SOLO latticini provenienti da latte crudo. A chi è stato impaurito dai media o dalle agenzie governative, piuttosto che consumare latticini pastorizzati consiglio di non consumarli affatto (incluso quello biologico), eccetto il formaggio artigianale che è comunque prodotto con latte crudo.

Il mio scopo, con questo articolo, non è attaccare la pastorizzazione che ha avuto nella storia del genere umano benefici notevoli, quando non esistevano i controlli microbiologici o i fattori non mantenevano standard ottimali di pulizia. Il rovescio della medaglia però è che questo ha portato a una produzione di latte di bassa qualità potenzialmente pericoloso se non pastorizzato, allo sfruttamento degli animali e al fatto che, quando il latte viene pastorizzato, cambia completamente e si trasforma in una altro alimento con una diversa struttura biologica.


Riferimenti:
  • University of Granada. “Goats’ Milk Is More Beneficial To Health Than Cows’ Milk, Study Suggests.” ScienceDaily 2007
  • Guyenet S. Butyric Acid: an Ancient Controller of Metabolism, Inflammation and Stress Resistance? 2009
  • Medical News Today. Gut bacteria’s fatty acid boost immune system, reducing inflammation
  • Macdonald LE, Brett J, Kelton D, Majowicz SE, Snedeker K, Sargeant JM. A systematic review and meta-analysis of the effects of pasteurization on milk vitamins, and evidence for raw milk consumption and other health-related outcomes. Journal of Food Protection 2011: 749(11): 1814-32
  • Lewis, L.R., The relation of the vitamins to obstetrics, American Journal of Obstetrics and Gynecology, 29.5:759. May, 1935.
  • Panfili G, Manzi P, Pizzoferrato L. Influence of thermal and other manufacturing stresses on retinol isomerization in milk and dairy products. Journal of Dairy Research 1998: 65: 253-260
  • Zurera-Consano G, Moreno-Rojas R, Amaro-Lopez M. Effect of processing on contents and relationships of mineral elements of milk.  Journal of Food Chemistry 1194, 51(1): 75-78
  • Gabriella Study Group. The protective effect of farm milk consumption on childhood asthma and atopy. The Journal of Allergy and Clinical Immunology 2011. 128(4): 766-773
5 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] sembrando esotico e “strano”, il kefir di latte crudo non è difficile da preparare. La sua bellezza sta nella sua semplicità. È così facile iniziare […]

  2. […] abbia già parlato dell’argomento (qui) oggi voglio cercare di fare un po’ di chiarezza in merito ad un alimento alquanto controverso: […]

  3. […] Si assumono da pesce non d’allevamento, carne da allevamento non intensivo, latticini da latte crudo da animali al pascolo e dalle uova di galline allevate all’aperto. Questi sono gli alimenti […]

  4. […] il latte crudo in un contenitore di vetro pulito e lasciarlo riposare a temperatura ambiente 1-4 giorni fino a che […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *