yogurt fermentato 24 ore

Yogurt fermentato 24 ore: ricetta di un alimento ricco di benefici

Abbiamo spesso parlato di quanto sia importante introdurre nella propria alimentazione cibi e bibite probiotiche.

yogurt fermentato 24 ore

Tra i tanti, lo yogurt fermentato 24 ore è uno dei più semplici da fare anche se, soprattutto all’inizio, è necessario fare attenzione ad alcuni importanti passaggi per non rovinare tutta la preparazione.

Lo yogurt fatto in casa è, come nel caso di tutti i cibi e le bibite fermentate, sicuramente molto più ricco dal punto di vista nutrizionale rispetto ai prodotti commerciali che si trovano in commercio e anche privo di strani additivi. Nello specifico, lo yogurt fermentato 24 ore è ancora più benefico della sua versione tradizionale che fermenta di solito 8 ore, perché ha una maggiore e più vasta coltura di microorganismi.

Questi sono i suoi principali benefici:

  1. è generalmente ben tollerato anche dalle persone intolleranti al lattosio;

  2. è molto nutriente e benefico per la salute intestinale grazie alle proteine, vitamine, minerali, amminoacidi, acidi grassi a corta catena che contiene;

  3. è un eccezionale fonte di probiotici.

Ricetta dello yogurt fermentato 24 ore

Ingredienti e materiali necessari:

  • 1800 mL di latte crudo;

  • ½ tazza di siero di latte (o uno starter per fare lo yogurt, seguendo le indicazioni del produttore);

  • 1 termometro per alimenti;

  • 1 yogurtiera.

Procedimento per lo yogurt fermentato 24 ore

1 – Versare il latte crudo in una casseruola e metterlo a scaldare a temperatura medio bassa.

2 – Mescolare di continuo fino ad arrivare a una temperatura di 70°, usando un termometro per assicurarsi di nonyogurt fermentato 24 ore superarla. Questo procedimento è necessario quando si usa il latte crudo, per eliminare quegli eventuali batteri che potrebbero interferire con la fermentazione.

3 – Spegnere il fuoco, coprire con un panno pulito e lasciare raffreddare. Mescolare di tanto in tanto.

4 – Versare una tazza del latte raffreddato in un contenitore e aggiungere il siero del latte mescolando vigorosamente per amalgamare bene. (Usando lo starter è necessario seguire le indicazioni del produttore).

5 – Aggiungere il composto ottenuto alla casseruola contenente il restante latte e mescolare ancora.

6 – Il latte da fermentare è pronto per essere messo in una yogurtiera per 24 ore, facendo attenzione che quest’ultima sia idonea per l’uso oltre le 8 canoniche ore (altrimenti potrebbe surriscaldarsi e rovinare lo yogurt).

6bis – Lo yogurt può anche essere fatto senza la yogurtiera. Il composto deve essere messo in un contenitore di vetro, coperto con un panno pulito e chiuso con un elastico e lasciato nel forno spento (o un posto simile) per almeno 24 ore (prorogabili fino a 48).

7 – Mettere lo yogurt fermentato 24 ore in un recipiente di vetro nel frigorifero per almeno 8 ore e consumare entro qualche giorno.

Lo yogurt fermentato 24 ore… di seconda fermentazione!

Esattamente come ho spiegato per il kefir di seconda fermentazione, anche lo yogurt può godere dei benefici diun’ulteriore breve fermentazione utile per renderlo un po’ meno acido, arricchire il suo sapore e anche aumentare i suoi benefici.

yogurt fermentato 24 ore

Passate le 24 ore della fermentazione, si possono aggiungere allo yogurt scorze di arancia o limone biologiche (come anche qualsiasi altro frutto) si chiude il contenitore di vetro con un panno di carta e un elastico e si lascia fermentare altre 12 ore (fino a 24, ma il sapore potrebbe diventare più acidulo). Passato il tempo desiderato, si tolgono le scorze o i pezzi di frutta, si mescola lo yogurt fermentato 24 ore ormai aromatizzato e si ripone in frigorifero il barattolo chiuso ermeticamente per almeno 8 ore.

2 commenti
  1. Teresa
    Teresa dice:

    Scusa una riflessione secondo le mie esperienze :
    1) ma non si può usare come starner un vasetto di yogurt del ultima produzione ?
    2) io lo produco in casa senza yogurtiera . Mettendo in caldo. Ma già intorno 5-6 ore il yogurt e pronto. Se supera oltre 6 ore sia in inverno con temperature di casa oltre 20 gradi ( figurati estate ) il yogurt diventa acido ! Anzi si sviluppò batteri non buoni in pochi giorni .
    Possibile che viene suggerito oltre un giorno di fermentazione ?

    Rispondi
    • Shantih Coro
      Shantih Coro dice:

      Teresa, si può usare un altro yogurt come starter. Per quanto riguarda il tempo di fermentazione è invece importante che sia 24 ore; questo serve a rendere lo yogurt senza lattosio e a predigerire le proteine complesse contenute nel latte.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *