Panna cotta al Kefir – un delizioso dessert per tutta la famiglia

La panna cotta al kefir rappresenta un dessert veramente versatile, perfetto per includere il kefir in una ricetta deliziosa da proporre a tutti, bambini inclusi e per usufruire delle benefiche qualità di questa bevanda fermentata.

La gelatina contenuta in questo dessert (ottenuta da animali alimentati ad erba), inoltre, migliora la funzione digestiva proteggendo il rivestimento intestinale e impedendo quindi ai batteri indesiderati di entrare nel flusso sanguigno. Il principale componente della gelatina, il collagene, è uno dei componenti fondamentali del tessuto, come la pelle, le ossa e le articolazioni e quindi il consumo di questa preparazione aiuta a rinforzare tutti i tessuti del corpo, rendendoli più forti e resistenti alle lesioni.

La ricetta della panna cotta al kefir

Il dessert che otterrai grazie a questa ricetta assomiglierà molto alla crema pasticcera, ma senza l’utilizzo di uova e la consistenza risulterà piacevolmente morbida e dal sapore setoso e delicato. Con l’aggiunta di kvass al mirtillo rosso, (il kvass un’altra bevanda fermentata della quale abbiamo già parlato qui e qui) se lo desideri, otterrai inoltre una straordinaria colorazione rosata e ulteriori aspetti benefici e salutari.

Ingredienti:

– 2.5 cucchiaini di gelatina proveniente da animali allevati al pascolo

– 2 cucchiai di acqua fredda

– 70 gr di zucchero

– 1 baccello di vaniglia o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

– 500 ml di latte intero o panna o una combinazione di entrambi

– 500 ml di kefir

– Il succo di mezzo limone

– Olio per ungere lo stampo

Procedimento:

Se desideri rovesciare la panna cotta al kefir su un vassoio puoi utilizzare i classici stampi da budino ungendoli con un po’ d’olio, altrimenti potrai servire la panna cotta direttamente nei contenitori che sceglierai di utilizzare senza bisogno di ungerli con l’olio.

  • Mescola la gelatina in una tazza insieme a 2 cucchiai di acqua fredda e lascia riposare mentre prepari il resto.
  • Versa 250 ml di latte (o panna o una combinazione dei due) in un tegame insieme allo zucchero e alla vaniglia. Scalda fino a sciogliere lo zucchero.
  • A questo punto unisci la gelatina e mescola fino a che non si è sciolta. Togli dal fuoco.
  • Aggiungi il latte o la panna rimanenti e mescola bene. Questo aiuterà il composto a raffreddarsi evitando di danneggiare i prebiotici del kefir.
  • Aggiungi ora il kefir alla miscela di latte e gelatina e mescola bene per evitare la formazione di grumi.
  • Aggiungi il succo di mezzo limone.
  • Versa nello stampo o nei contenitori scelti e conserva in frigorifero per almeno 3 ore o meglio per tutta la notte.
  • Per rovesciare agevolmente la panna cotta, immergi il fondo dello stampo in acqua bollente o molto calda per pochi secondi, quindi capovolgi su un piatto da portata.

Salsa ai mirtilli per guarnizione alla panna cotta al kefir (facoltativa)

Puoi inoltre preparare una salsa di mirtilli per guarnire la panna cotta utilizzando questo procedimento: versa in una casseruola due tazze di mirtilli freschi o congelati e aggiungi due cucchiai di zucchero, la scorza di un limone e 60 ml di acqua.

Porta a bollore e poi riduci al minimo fino a quando i mirtilli cominciano a spaccarsi, cioè per circa 10 minuti. Spegni il fuoco, filtra il composto schiacciando bene i mirtilli e rimetti il tutto nella casseruola alla quale aggiungerai un cucchiaio di maizena mescolato con il succo di mezzo limone.

Mescola e cuoci la preparazione fino a quando comincia ad addensarsi. Dopo aver spento il fornello, aggiungi un cucchiaino di estratto di vaniglia e un pizzico di sale. Lascia raffreddare e cospargi la panna cotta al kefir con questa salsa deliziosa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *