Kefir di latte crudo: semplice, gustoso e ricco di benefici

Il Kefir di Latte Crudo è, per dirla con parole semplici, un gusto acquisito. È aspro e pungente e ha un sapore unico e inconfondibile. Se ancora non lo sai il kefir di latte crudo è un alimento fermentato originario del Caucaso – la regione dove l’Europa incontra l’Asia. È stato tradizionalmente tramandato come un elisir di lunga vita e di fortekefir di latte crudo salute. Sembra che ci sia la saggezza in questa tradizione: è scientificamente provato che il kefir di latte crudo è ricco di batteri benefici, enzimi, fosforo, vitamina K, vitamina D, biotina e acido folico. Tutte sostanze nutrienti che sono essenziali per la salute e il benessere. Un singolo componente del kefir – il kefiran – può rivelarsi particolarmente utile in quanto protegge con successo i batteri benefici da eventuali danni in un ambiente ostile del tratto digestivo.

Pur sembrando esotico e “strano”, il kefir di latte crudo non è difficile da preparare. La sua bellezza sta nella sua semplicità. È così facile iniziare a prepararlo e a godere dei suoi benefici, che ti consiglio di inserirlo nel regime alimentare della tua famiglia. Una volta che hai i grani di kefir, devi semplicemente mescolarli con il latte – preferibilmente quello crudo – e lasciali fermentare a temperatura ambiente per 24 – 48 ore. Durante la fermentazione a temperatura ambiente i ceppi benefici di batteri e lieviti naturali proliferano, metabolizzano il lattosio del latte e creano una bevanda acida, ma piena di vitamine, probiotici, enzimi e altri componenti nutritivi. Più il kefir di latte crudo viene lasciato a fermentare più diventa aspro e ricco di folati. Assicurati però di non farlo fermentare troppo a lungo perché il suo sapore diventa molto sgradevole e potrebbe risultare imbevibile.

La preparazione casalinga del kefir è molto semplice ed economica. Ci vuole uno sforzo notevolmente inferiore rispetto allo yogurt fatto in casa.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di grani di kefir di latte;
  • 750 mL di latte crudo da animali al pascolo (che puoi acquistare dai distributori in tutta Italia);
  • 2 contenitori di vetro da 1 L con coperchio;
  • 1 pezzo di stoffa per coprire il contenitore;
  • 1 elastico.

Istruzioni per il kefir di latte crudo:

  1. Metti i grani di kefir sul fondo di un contenitore di vetro pulito.
  2. Aggiungi il latte crudo.
  3. Metti la stoffa (o un tovagliolo) a chiusura del barattolo e serralo con l’elastico.
  4. Lascialo fermentare dalle 24 alle 48 ore a temperatura ambiente (se è molto caldo, trova la zona più fresca della casa o usa una borsa termica).
  5. Una volta che la fermentazione è finita, trasferisci il kefir di latte crudo nell’altro contenitore usando un colino da tè, chiudi con il coperchio e conservalo in frigorifero. Metti i grani di kefir a riposo nel latte in un recipiente di vetro, in frigorifero, per alcuni giorni fino a quando vorrai farne ancora.

Conclusione

Il kefir di latte crudo è una delle bevande fermentate più salutari che esistano e tra le più importanti da aggiungere nella propria alimentazione e quella della famiglia. Potrei raccontarti molte storie incredibili che ho visto sui miei pazienti semplicemente aggiungendo il kefir nell’alimentazione giornaliera. Non contiene lattosio e quindi puoi berlo anche se hai l’intolleranza. Se hai problemi con il kefir, non è colpa della bevanda che fa male, ma del tuo tratto digestivo che non funziona bene e non riesce a metabolizzare la caseina (una proteina del latte). Ti consiglio quindi di intraprendere un regime nutrizionale mirato a sanare la tua digestione e reintrodurre il kefir di latte crudo più avanti.

Vista la grossa quantità di probiotici e ceppi che contiene, ti consiglio di iniziare a bere il kefir di latte crudo in piccole dosi e aumentare gradualmente, in quanto quando i batteri benefici iniziano a ridominare l’intestino, se sono troppi vari sintomi possono manifestarsi: mal di testa, diarrea, mal di pancia, febbre, dolori articolari, sfoghi sulla pelle e debolezza. Il momento migliore per bere il kefir è appena svegli per avere una sferzata di energia.

17 commenti
  1. Marinelli Paola
    Marinelli Paola dice:

    Buongiorno sono Paola e avendo letto che si potevano conservare i grani in acqua l’ho fatto e successivamente li ho ripresi per fare il kefir che è venuto bene. Ora leggo che vanno conservati in frigo nel latte. Che devo fare? Buttare tutto o dato che lavorano continuare così? Hanno perso delle sostanze? Grazie.

  2. Shantih Coro
    Shantih Coro dice:

    Paola, i grani di Kefir di latte vanno conservati nel latte mentre i grani di Kefir vegetali, vanno conservati in acqua e zucchero. Visto che i grani hanno bisogno di zucchero per mantenersi è possibile che i suoi grani siano sopravvissuti, se si riproducono e lavorano bene li continui a utilizzare al contrario ne prenda nuovi ma d’ora in avanti li conservi nel latte.

  3. Graziamaria Labianca
    Graziamaria Labianca dice:

    Salve io ho comprato il kefir di latte già pronto. L’ho asssaggiato stamattina appena alzata ma il sapore risulta piuttosto sgradvole. Posso combinarlo con qualcosa per migliorarne il gusto?

  4. Shantih Coro
    Shantih Coro dice:

    Provi a fare il Kefir di latte di seconda fermentazione. Il sapore che chiama sgradevole in realtà è il sapore del Kefir e anche lo yogurt vero ha un sapore molto acido.

  5. LIVIO
    LIVIO dice:

    Io lo preparo partendo dal kefir già pronto. Aggiungo un paio di cucchiai al latte crudo poi lo lascio nella yogurtiera per 8-10 ore. Viene buonissimo e non acido.

  6. Shantih Coro
    Shantih Coro dice:

    Se viene messo e scaldato nella Yogurtiera non è più Kefir ma yogurt e chiudere ermeticamente i contenitori non va bene….il fatto che non sia acido non è un buona cosa perchè gli alimenti fermentati devono essere molto acidi a causa dell’acido lattico che si forma in fermentazione e che è ciò che rende il Kefir e gli altri alimenti fermentati così benefici

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento