L’Epidemia Della Malattia Celiaca: Mangiare Senza Glutine Non Basta

Le ultime ricerche scientifiche hanno stimato che l’1% della popolazione occidentale ha la malattia celiaca ( 1 ogni 133 persone), con 135.000 diagnosi ogni anno in Italia. Questo è un numero MOLTO alto… ma il peggio è che il Centro di Celiachia dell’Università di Chicago,  stima che il 97 % di coloro che hanno la malattia celiaca non gli viene diagnosticata.

Allora, perché sono così tante persone che non sanno di avere la malattia celiaca?

La diagnosi in sé può essere costosa, in termini di tempo  e misinterpretata. Il “gold standard ” di diagnosi celiaca è un esame del sangue che cerca anticorpi positivi confermati da una biopsia intestinale. La biopsia è tipicamente ordinata da un gastroenterologo e effettuata in un ambiente ospedaliero nel corso di una procedura chiamata endoscopia.

Non è necessariamente una mancanza di test il problema … ma è la mancanza di persone a cui viene fatto.

Pensavo che l’epidemia della malattia celiaca fosse sempre esistita… che questa ascesa nella malattia è il risultato di una nuova tecnologia medica e la crescente consapevolezza nei media.

Ma mi sbagliavo … beh più o meno.

I medici stanno facendo un ottimo lavoro in nel diagnosticare la celiachia … ma recenti studi forniscono prove solide che una “esplosione celiaca” sta accadendo perché sempre più persone stanno sviluppando la malattia, non solo a causa di test più precisi. Infatti, uno studio condotto presso la Mayo Clinic suggerisce che l’incidenza della malattia celiaca negli uomini è aumentata di quattro volte dal 1948!

Se questo non fosse abbastanza per convincervi che c’è uno tsunami di celiachia che ci sta sommergendo, cerchiamo di seguire l’economia. L’industria privata ha preso atto della popolazione crescente di persone che segue diete senza glutine ( non tutti hanno comunque la Celiachia ) . Osserviamo questi dati:

Cibi e bevande senza glutine , una volta considerati articoli di specialità, hanno avuto un tasso di crescita annuo del 30 % negli Stati Uniti tra il 2006 e il 2010 … 2.64 bilioni di dollari di vendite nel 2010.

Nuovi dati stimano che sarà un mercato di oltre 10 bilioni di dollari entro il 2017!

Le aziende non investirebbero milioni di dollari in un mercato, se pensasssero che potrebbe ridursi o rallentare in qualunque momento nel prossimo futuro. Non solo, ma le aziende farmaceutiche fanno a gara per sviluppare diversi trattamenti farmacologici per la celiachia. La parte peggiore di questa storia non è solo la crescente epidemia.

Potresti Avere La Celiachia Senza Saperlo

La celiachia è una patologia autoimmunitaria del sistema gastrointestinale innescato dal glutine, la proteina presente nel grano. Quando le persone con la malattia celiaca sono esposti al glutine, quest’ultimo stimola il sistema immunitario ad attaccare e danneggiare il rivestimento intestinale, a “fare la guerra” contro il suo proprio tessuto intestinale ( villi ). La sfida contro il glutine è praticamente onnipresente nel mondo di oggi , che si trova in quasi tutto … dai cereali, medicinali al rossetto per le labbra.

Poiché glutine è in quasi tutto ciò che mangiamo, beviamo , e i prodotti di igiene personale – può essere difficile da evitare. In teoria potremmo assumere il glutine in ogni aspetto della nostra vita quotidiana.

Ultimamente, la sensibilizzazione del pubblico è cresciuta per i sintomi digestivi legati alla celiachia come diarrea, gas , crampi addominali, e gonfiore . È  un buon segno , ma il problema sta nel fatto che solo il 50%  delle persone con malattia celiaca in realtà hanno la diarrea come sintoma primario significativo.

Inoltre , la malattia è stata associata a più di 300 sintomi differenti, molti di loro  apparentemente non correlati a problemi digestivi . Altri sintomi comprendono affaticamento, perdita di peso inspiegabile, depressione, ansia, dolori articolari, convulsioni, crampi muscolari e molti altri.

Questo è il problema con la Malattia Celiaca non diagnosticata …

Non è una mancanza di test disponibili … ma una mancanza di riconoscere la necessità di verificare in primo luogo. La malattia è come un camaleonte, a volte si manifesta in sintomi che non ti fanno esattamente gridare, “Hey Doc , ho la celiachia .” Bisogna anche considerare che, con un medico di famiglia che in media ha finito l’Università da 10-20 anni e che non è aggiornato sulle ultime ricerche scientifiche sulla Celiachia è una equazione che contribuisce al numero di persone non diagnosticate perchè non riferiscono il paziente al gastroenterologo.

Questo è la mia storia con il morbo di Crohn. Dopo aver perso mio nonno nel 1984 di cancro al colon, ho cominciato ad avere dolori addominali e diarrea sempre più frequentemente… fino ad arrivare in età adulta a volte 20 o più sessioni da ritorcere le budella. Stavo perdendo peso e soffrivo di malnutrizione. E anche se ho avuto alcuni sintomi “classici” del morbo di Crohn, guardando indietro con le conoscenze che ho acquisito negli anni ho anche avuto una storia di dislessia, problemi di concentrazione,  disturbi ossessivo compulsivi, ansia, “stomaco nervoso”, stanchezza cronica e anemia.

Nel corso degli anni, ho continuato a andare dal medico con un peggioramento di diarrea e ho ricevuto una diagnosi diversa ad ogni visita. In primo luogo mi hanno mandato a casa con un supplemento di fibra dicendomi di evitare cibo spazzature, quindi i farmaci per IBS , nel frattempo mi levarono l’appendice (che era sana) e ebbi calcoli renali, e poi finalmente dopo anni una colonscopia in cerca di colite ulcerosa o morbo di Crohn. È stato solo a causa dei miei motivi emozionali che il gastroenterologo ha accettato di effettuare una ecografia e una piccola biopsia intestinale.

La verità è questa: potresti avere la mallattia Celiaca e nemmeno saperlo … e neanche il tuo medico potrebbe rendersene conto.

Cosa succede a chi ha la celiachia non diagnosticata?

Se la Celiachia non viene trattata … non va bene per niente. Ecco solo alcuni dei maggiori fattori di rischio da vari studi:

  • 30% di maggiori rischi di cancro al colon
  • 40% di maggiori rischi di linfoma nell’intestino tenue
  • 70% di maggiori rischi di linfoma


Poi c’è la percentuale di persone con malattia celiaca che hanno le seguenti condizioni associate che non vengono eliminate se la malattia celiaca non viene trattata:

  • Anemia (3-6%)
  • Artrite (20%)
  • Atassia (40%)
  • Intolleranza al latte (24%)
  • Dermatite (5%)
  • Diabete Tipo 1 (12%)
  • Sindrome del Colon Irritabile (20%)
  • Malattie al fegato (42%)
  • Emicrania e mal di testa (4%)
  • Malattie nervose e / o neuropatia periferica
  • Obesità (30-40%)
  • Osteoporosi (4.5%)
  • Bassa densità ossea (70%)
  • Malattie al pancreas e/o tiroide (5-14%)


Il messaggio importante è questo : è una buona idea escludere la Celiachia se si ha uno qualsiasi di questi problemi … ed è DAVVERO una buona idea trattare la malattia celiaca , se si viene diagnosticati.

La Dieta Senza Glutine Ti Può  Salvare la Vita….Forse

È ampiamente accettato che il primo passo nel trattamento della malattia Celiaca è la rimozione del glutine dalla dieta con il 100 % di aderenza. In realtà, questo è il piano di trattamento copiato direttamente dalla National Library of Medicine e tipico della maggior parte delle conversazioni medico-paziente dopo la diagnosi:

La celiachia non può essere curata . Tuttavia , i sintomi andranno via e il villi nel rivestimento dell’intestino guariranno se si segue una dieta priva di glutine per tutta la vita . Non assumere cibi , bevande e farmaci che contengono frumento, orzo, segale e possibilmente avena.

È necessario leggere attentamente le etichette alimentari e farmaci per cercare fonti nascoste di questi grani e ingredienti ad essi correlati . La dieta mediterranea essendo ricca di chicchi di grano e orzo seguire questa dieta è impegnativo . Con l’istruzione e pianificazione , si può guarire.

La rimozione dell’esposizione al glutine è fondamentale per il trattamento della malattia Celiaca … ma non è l’unico trattamento. È solo una parte di esso . Il pericolo sta nella promessa che le persone con la malattia Celiaca che seguono una rigorosa dieta priva di glutine per tutta la vita guariranno completamente.

Ho avuto negli anni tanti pazienti che hanno seguito una dieta priva di glutine rigorosamente per anni con solo lievi miglioramenti. E si scopre che non sono i soli…

La Dieta Senza Glutine Non È Sufficiente

Nuove ricerche suggeriscono che  fino al 60% dell’intestino tenue in adulti non guarisce mai completamente dalla malattia celiaca nonostante una dieta priva di glutine.

In uno studio effettuato su 241 pazienti celiaci – il recupero della mucosa nell’intestino tenue 2 anni dopo aver seguito una dieta senza glutine era del 34 % e 5 anni più tardi è stato solo il 66 %

Gli autori dello studio dichiararono:

“Il recupero della mucosa era assente in una porzione sostanziale di adulti con Malattia Celiaca dopo il trattamento con una dieta priva di glutine . “

Un altro studio di 465 pazienti celiaci dopo 16 mesi seguendo una dieta priva di glutine ha rilevato che:

“La normalizzazione completa delle lesioni duodenali è molto rara nei pazienti celiaci adulti nonostante l’aderenza a una dieta priva di glutine. “

In altre parole , molte di queste persone hanno seguito una dieta priva di glutine per anni senza guarire completamente dai danni intestinali causati dalla malattia Celiaca. Se il danno intestinale non guarisce mai, non c’è da meravigliarsi se i pazienti celiaci hanno più probabilità di avere il cancro o qualche altra malattia debilitante.

Questo è incredibilmente deprimente per le persone con malattia Celiaca … soprattutto se la loro diagnosi celiachia è stata come quella di un mio paziente:

Dopo aver finalmente convinto il gastroenterologo di un mio paziente di ordinare una endoscopia, dopo anni di diarrea orribile , stanchezza e depressione, poche settimane dopo la procedura ha ottenuto un opuscolo per posta da lei chiamato ” Vivere senza glutine “, con una nota scritta a mano che diceva:

“I test hanno dimostrato che hai la malattia celiaca . Segui una dieta senza glutine e starai bene . “

Che cosa? Che cosa sono la celiachia e il glutine? ! ? Come potrebbe il glutine causare tutti questi problemi nella vita di questa persona? Starà  davvero bene se cambierà  la sua dieta ?

Non posso fare a meno di chiedermi come molte persone in tutto il mondo ottengano la stessa lettera che ha ricevuto il mio paziente e si sentono disperati quando la dieta priva di glutine non funziona.

Questo quello che ho osservato : quando celiaci che seguono una dieta priva di glutine rigorosa per 2 anni o più credendo che ” staranno bene ” e hanno ancora la diarrea 5-10 volte al giorno , molti non sanno veramente dove sbattere la testa e così il loro gastroenterologo.

Molti celiaci sono terrorizzati quando sono assolutamente convinti si stavano ” contaminando con il glutine ” con tutto ( lavastoviglie , pentole , posate , acqua, aria , baci , la respirazione , e molto altro) . Molti raggiungono il fondo quando pensano che non possono mangiare da nessuna parte eccetto  la propia cucina senza essere ” glutenizzati”. Ma la realtà è : non è una contaminazione da glutine affatto.

La dieta senza glutine, non funziona per tanti Celiaci.

Come Riconoscere Se La Dieta Senza Glutine Non Funziona

Se si ha la Malattia Celiaca e si sta seguendo una dieta senza glutine … ma ancora si ha uno di questi sintomi , la dieta senza glutine non funziona neanche per te .

(Ricordati : I sintomi della malattia celiaca possono o non possono verificarsi nel sistema digestivo . )

  • Crampi e gonfiore addominale
  • Diarrea cronica
  • Constipazione
  • Nausea
  • Problemi al fegato e vie biliari
  • Perdita di peso
  • Feci pallide e mal odoranti
  • Anemia da mancanza di ferro che non si risolve con integrazione alimentare
  • Fatica
  • Formicolio nelle articolazioni
  • Afte all’interno delle labbra
  • Problemi alla pelle
  • Perdita di colore dai denti
  • Infertilità o multipli aborti
  • Osteopenia e/o osteoporosi
  • Disturbi mentali (ansia, depressione, dislessia, ecc.)


Ognuno di questi sintomi si possono presentare come parte della malattia celiaca e semplicemente la rimozione del glutine può aiutare. Altre persone possono anche avere una scomparsa dei sintomi.

Tuttavia , se si ha la malattia celiaca e uno di questi sintomi sono ancora presenti … anche seguendo una dieta senza glutine , è probabile che per te non funziona. Si può darti un pochino di sollievo , ma non è la guarigione dal danno nel vostro intestino … e aumenta notevolmente il rischio di cancro e di altre malattie che ho appena citato.

Questo non vuol dire che non ci siano speranze….

Perchè La Storia Di Mio Nonno Ti Dovrebbe Interessare

La storia di mio nonno, è un classico esempio di cosa può accadere quando la malattia celiaca non viene diagnosticata e trattata . Ha sofferto attraverso il dolore di stomaco , ha perso molto peso, cicli di chemioterapia , e un pensionamento anticipato dal medico dalla sua carriera di insegnante. Soprattutto – lo abbiamo perso troppo presto.

Questa è una delle ragioni per cui ho combattuto per la mia diagnosi di morbo di Crohn, perché ho premuto i miei medici per ottenere le prove che volevo , e perché ho seguito la prescrizione che mi hanno dato con la più severe aderenza.

Eppure soffrivo ancora di sintomi di pericolo di vita. Tanto che ho scritto il mio primo testamento , all’età di 29 anni, perché non pensavo che avrei potuto vivere molto più a lungo, a meno che miracolosamente avessi capito che altro mi stava succedendo.

Uno dei 60 % che non hanno ottenuto giovamento unicamente da una dieta priva di glutine…  Hanno bisogno di fare di più per curare la malattia celiaca .

In questa serie sulla Celiachia, ho intenzione di rivelare perché la dieta priva di glutine non è sufficiente per fermare i sintomi della malattia celiaca e proporre un processo passo-a-passo che è possibile seguire per invertire i danni.

Qui il mio articolo sulla dieta senza glutine.

Se hai bisogno di sostegno, di aiuto per personalizzare la tua dieta e trovare le cause della tua malattia o disturbi digestivi..

                                                                               

Fonti Scientifiche:

  • Dubé C, Rostom A, Sy R, et al. The prevalence of celiac disease in average-risk and at-risk Western European populations: a systematic review. Gastroenterology. 2005;128(4 Suppl 1):S57-S67. doi:10.1053/j.gastro.2005.02.014
  • Rubio-Tapia A, Kyle RA, Kaplan EL, et al. Increased prevalence and mortality in undiagnosed celiac disease. Gastroenterology. 2009;137(1):88-93. doi:10.1053/j.gastro.2009.03.059
  • Farrell RJ, Kelly CP. Celiac sprue. N Engl J Med. 2002;346(3):180-188. doi:10.1056/NEJMra010852
  • Askling J, Linet M, Gridley G, Halstensen TS, Ekström K, Ekbom A. Cancer incidence in a population-based cohort of individuals hospitalized with celiac disease or dermatitis herpetiformis. Gastroenterology. 2002;123(5):1428-1435. doi:10.1053/gast.2002.36585
  • Ludvigsson JF, Montgomery SM, Ekbom A, Brandt L, Granath F. Small-intestinal histopathology and mortality risk in celiac disease. JAMA. 2009;302(11):1171-1178. doi:10.1001/jama.2009.1320
  • Holmes GK, Prior P, Lane MR, Pope D, Allan RN. Malignancy in coeliac disease–effect of a gluten free diet. Gut. 1989;30(3):333-338. doi:10.1136/gut.30.3.333
  • Rubio-Tapia A, Rahim MW, See JA, Lahr BD, Wu TT, Murray JA. Mucosal recovery and mortality in adults with celiac disease after treatment with a gluten-free diet. Am J Gastroenterol. 2010;105(6):1412-1420. doi:10.1038/ajg.2010.10
2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] finire l’intero processo e rompere il ciclo di autoimmunità. Ma ricordate, nell’ultimo articolo ho sottolineato una recente ricerca che mostra che solo il 40 % dei pazienti celiaci guariscono […]

  2. […] Nel primo articolo di questa serie , ho sottolineato che le ultime ricercche suggeriscono che fino al 60% dell’intestino tenue degli adulti non guarisce mai completamente dalla malattia celiaca nonostante una dieta priva di glutine . Un altro studio ha trovato che solo l’8% dei pazienti adulti con Celiachia che segue una dieta senza glutine ha raggiunto la “normalizzazione ” istologica, ovvero il loro tessuto intestinale si  è completamente recuperato ed è come quello di una persona sana. […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento